VOGLIA DI PRANZARE ALL’APERTO

Posted on Apr 1, 2016 in Allestimenti, Fragrances, Green
VOGLIA DI PRANZARE ALL’APERTO

Profumi di erbe, rose aromatiche e irresistibili grigliate: l’arrivo della primavera risveglia dal letargo invernale non solo i germogli delle piante e il sonno degli animali, ma anche noi umani, che riscopriamo la voglia di pranzare all’aperto.

 

all'apertoFunziona sul nostro organismo come il campanello della ricreazione. Una sferzata squillante che si attende con ansia e si accoglie con grande sollievo, con quella gioia che d’improvviso scrolla di dosso la fatica e lo stress accumulati. Ricordate quel senso di libertà che si prova passando dalla costrizione di una stanza chiusa all’immensità di un cielo? Dall’odore di ambienti poco ossigenati all’odore frizzante dell’aria che si mescola ai profumi dei primi fiori di biancospino e di viole di campo? Un mio ricordo olfattivo della primavera è l’odore dei fossi muschiati, quando ne perlustravo gli argini per raccogliere le primule selvatiche.
Che impagabile senso di leggerezza mentale.

Ed è a questo senso di libertà che mi ispiro progettando i luoghi dedicati ai convivi all’aperto. Spazi ben distribuiti e attrezzati, confortevoli e pratici, dove ogni cosa abbia un suo posto preciso in un insieme pulito e senza inutili eccessi.

pianta

tavolo

All’ombra del bersò realizzato su misura troneggia il grande tavolo in ferro forgiato, scaldato da un piano in legno di teak. La zona dedicata al barbecue si compone di un armadio a parete in barbecue+armadio copiaferro, disegnato ad hoc per celare utili e spaziosi vani e di un mobile con ripiano in pietra, nel quale si incastona perfettamente l’elemento cottura. Il giardino  su cui si affaccia la zona pranzo e salotto, è caratterizzato da un disegno essenziale: ampi riquadri erbosi delimitati da macchie di grandi e bassi arbusti, a fiore e sempreverdi, mescolati a rose antiche, piante ed erbacee perenni, erbe aromatiche e officinali. Un piccolo scrigno di profumi, odori gourmet e fioriture nel quale immergersi dal primo accenno di primavera sino all’autunno inoltrato, per pranzare all’aperto o anche solo respirare le fragranze nell’aria.

An. Ph

piante aromatiche

rose

Lascia un commento